Londra, una giornata per musei

Questa mattina tirando su la tendina del nostro mini appartamento abbiamo scoperto un cielo uggioso e una finissima pioggerella…musei!

Ci dirigiamo subito al Museo delle Scienze dove ci perdiamo in men che non si dica nei suoi 3 enormi piani! La mole di modellini e oggetti qui raccolti è enorme. Per una visione “completa” non sarebbe bastato un giorno! Siamo quindi costretti a tagliare alcune parti e a velocizzare la visita di altre, dopo tre ore siamo fuori.
Che idee di questo primo museo…ci è piaciuto, ma non è il nostro preferito tra i musei delle scienze visitati fino ad oggi! Sostanzialmente ha una grande collezione, ma non è molto interattivo, quindi risulta leggermente faticosa la visita. Siamo comunque usciti soddisfatti e dopo un veloce pranzo ci siamo diretti al secondo museo della giornata!

La National Gallery è splendida! Non ci sono moltissime sale, ma la sua collezione di quadri è ampia. Siamo subito andati verso le zone che ci interessavano maggiormente: Monet, Manet, Van Gogh, Cèzanne e molti altri artisti ci hanno fatto compagnia per qualche ora. Un bel museo, in uno splendido edificio e, con nostra sorpresa, molto tranquillo.

Ultima tappa della giornata è stato il TATE Museum, il museo di arte moderna collocato in una ex centrale elettrica: location perfetta e suggestiva per le opere che ospita! Tra quadri di Dalì e Picasso, tra installazioni e sculture il tempo vola e in men che non si dica siamo fuori!
Alcune sale erano veramente piene e le abbiamo saltate…magari torneremo prima del nostro rientro per vederle!

Rientrando a casa attraversiamo il Millennium Bridge (il ponte pedonale sospeso con dei cavi) e passeggiamo sotto la mastodontica Cattedrale di St. Paul…torneremo domenica mattina sperando che durante la messa si possa entrare gratis!

Giornata carica di emozioni quella di oggi! Chissà domani cosa ci aspetta!

Rispondi