Currywurst – Ricetta berlinese

Dire Berlino vuol dire currywurst!
Ad ogni stazione della U-bahn o della S-bahn, nelle zone più turistiche, ma anche in quelle meno frequentate, si trova un chiosco che li prepara.

E’ un piatto semplicissimo: un wurstel per lo più fritto, tagliato a pezzi e annegato in ketchup e curry. Solitamente accompagnato da patate fritte.
In alcuni chioschi si può scegliere tra la porzione piccola (1 wurstel) e quella grande (2 wurstel).

E’ che a Berlino è così…non c’è un momento per pranzare e uno per cenare. Ad un certo punto mangi qualcosa! Così alle 8 del mattino passi davanti a questi chioschi e c’è già un signore che affonda la forchetta nel piattino. Subito ci dicevamo “No, non è possibile! Come si fa a mangiare così?” Dopo qualche giorno abbiamo rinunciato, forse anche complice l’aria gelida che ci entrava fin dentro le ossa. Così anche noi currywurst e patatine alle 10, donats (le ciambelle glassate) a mezzogiorno e magari alle due un döner kebab iniziava a voler entrare nel nostro stomaco!

Currywurst

currywurst-01

Ingredienti
1 Wurstel a testa (quelli cicciotti e chiari, quasi bianchi, non quelli rosa)
Ketchup q.b.
Curry q.b.
Olio q.b.

Preparazione
Scaldare un filo d’olio nella padella e intanto fare dei tagli sulla superficie del wurstel. Quindi soffriggerlo in padella fino a quando non risulta bello dorato e con una crosticina croccante.
Togliere il wurstel dalla padella e appoggiarlo su carta assorbente per asciugare l’olio in eccesso.
Tagliarlo in tante fette spesse un dito, più o meno, metterlo nel piattino, annegare il tutto con il ketchup e spolverare con abbondante curry.
Pronto…mangiare subito!!!

Rispondi